martedì 23 agosto 2011

Provenza

Dopo averlo tanto sognato e immaginato, ce l'ho fatta, ho realizzato il mio desiderio trascorrendo una magnifica settimana in Provenza.
Ho difficoltà a trovare le parole per descrivervi questa regione. Avrei bisogno di una tale varietà di aggettivi! Perchè la Provenza è una regione ricca, ricca di colori, di profumi, di esperienze...
E' arte, cultura, natura, tradizione, divertimento...
Abbiamo organizzato questo viaggio dalla sera alla mattina, spinti da un bisogno di fuga in un posto che avesse il sapore delle favole. E lo abbiamo trovato. 
La nostra base di partenza è stato un paese pieno di verde, a pochi chilometri da Berre-l'Etang, Istres. Di qui, in un albergo poco provenzale, ma comodo e pulito, ci siamo spostati per raggiungere le località che avevamo inserito nel nostro piano di viaggio. Un piano stravolto ogni giorno dalla difficoltà di preferire una località ad un'altra. In particolare, dopo la prima giornata trascorsa a Aix-en-Provence, capitale culturale della Provenza, tanto bella quanto cosmopolita, abbiamo rivisto i nostri programmi e abbiamo preferito scoprire piccoli borghi suggestivi e ancora ricchi di tradizione provenzale, piuttosto che i grandi centri.
E così, scoperta dopo scoperta, abbiamo conosciuto le meraviglie di Martigues, Salon de Provence, Aix-en-Provence, Le Baux de Provence, Isle sur la Sorgue, Fontaine de Vaucluse, Arles, Saint Remy de Provence, Saintes Maries de la Mer, Avignone...
Isle sur la Sorgue è un paese che può far impazzire i cultori dello stile shabby. E' un continuo susseguirsi di mercatini e negozi di antiquariato e arredamento shabby. Avremmo voluto una carta di credito solo per gli acquisti, ma, ahimè, abbiamo dovuto limitarci.
Fontaine de Vaucluse è la natura allo stato puro! Un piccolo borgo, rinfrescato da una limpida sorgente che lo attraversa e dove il Petrarca scrisse "Chiare, fresche e dolci acque".
E poi Avignone, con la magnificenza del Palazzo dei Papi e gli scorci romanticissimi del lungo Rodano. 
Avrei difficoltà a dirvi cosa mi è piaciuto di più e non basterebbero cento pagine del blog per potervelo raccontare nei dettagli. Lascio la parola alle immagini, con il sogno di tornare in questa bella terra che richiederebbe tempi sicuramente più lunghi e più lenti per poter godere di tutte le sue meraviglie.













3 commenti:

  1. anche io sono innamorata della Provenza......è stato uno dei miei viaggi più belli!!!

    RispondiElimina
  2. :-) già! avrei solo voluto avere più tempo! ci sono così tanti posti da vedere che in una settimana non puoi non sacrificare qualcosa...

    RispondiElimina